01.Abiti da sposa, sposo e damigelle da cerimonia
02.Accessori e intimo sposa/sposo
03.Acconciature, trucco, parrucchieri
04.Addio al nubilato/celibato
05.Agenzie di spettacolo, intrattenimento per bambini ai mat ...
06.Bouquet e addobbi floreali
07.Catering
08.Centri di bellezza/relax/fitness
09.Corsi di ballo
10.Fedi e gioieli
11.Fotografi e video riprese
12.Fuochi d'artificio,iluminazione architetturale
13.Inviti, partecipazioni e bomboniere
14.Liste nozze, arredamenti casa e complementi
15.Luogo del ricevimento,ristoranti,ville,castelli
16.Musica e intrattenimento
17.Noleggio auto/carozze/autobus
18.Noleggio gazebo/tensostrutture/arredi per matrimonio
19.Proposte originali(palloncini,picioni,sculture di ghiacci ...
20.Torte e confetti
21.Viaggio di nozze
22.Wedding planner/organizzazione matrimoni
Al momento non Ŕ presente alcun articolo in vetrina
guida alle nozze

MATRIMONIO SHINTOISTA

I matrimoni tradizionali in Giappone avvengono secondo il rito shintoista .Lo Shintoismo è la forma religiosa autoctona ed è parte integrante della cultura giapponese: shinto significa "via degli dei" . Alla base di questa religione ci sono i "kami" (divinità), categoria che comprende molte entità: spiriti, ma anche animali, alberi, montagne, fiumi, vento, pioggia... I matrimoni si svolgono nei santuari shintoisti "jinga"(residenza degli dei) e sono celebrati da un sacerdote, che generalmente indossa una veste bianca, ha un cappello di taffettà e impugna uno scettro ; è lui a recitare i norito, preghiere in giapponese arcaico, dallo stile austero e metaforico. La credenza su cui si basa il rito è che le parole belle e ben pronunciate portino il bene, mentre quelle di genere opposto causino il male. Le cerimonie più tradizionali prevedono che un messaggero si rechi in casa della sposa, dove si sta tenendo una festa d’addio: la ragazza, infatti, lascerà la sua famiglia d’origine per entrare a far parte di quella del marito. Il messaggero ha il compito di prelevare la donna e portarla nel luogo in cui si celebrerà il matrimonio. Oggi è più facile che entrambi gli sposi si trovino nel posto convenuto accompagnati dalle rispettive famiglie.
La sposa giapponese arriva nella sala dove si svolgerà il rito matrimoniale due ore prima di tutti gli invitati. La sposa può indossare il tradizionale abito bianco "shiromuku" oppure un colorato kimono ricamato, mentre lo sposo indossa un kimono da cerimonia.Lo shiromuku (l'abito della sposa)è composto da tre kimono indossati l’uno sull’altro (uchikake, kakeshita e shitagasane). Gli accessori del kimono sono bianchi : il ventaglio, l’obijime (cordone di seta), la borsetta, i fermagli per capelli e un copricapo chiamato tsuno-kakushi. Lo shiromuku va indossato il primo giorno della cerimonia nuziale, un abito rosso il secondo giorno(per scacciare la sfortuna) e un furisode (kimono a manica lunga) nero il terzo giorno.
Una volta indossato l’abito lei e lo sposo attendono in due sale separate, dove si riuniscono con i rispettivi parenti ed amici, rigorosamente vestiti con abiti e kimoni tradizionali di colore nero. Spesso, a questa riunione, partecipano anche coppie già sposate che rivestono un ruolo chiave all’interno della nuova coppia. Fra queste figure centrali c’è anche quella del mediatore, una sorta di padrino dei due sposi. La coppia, prima di entrare nel santuario, deve purificarsi con l’acqua che si trova in fontane poste dinanzi ad ogni tempio; tutti i partecipanti alla cerimonia, prima di entrare nel tempio, devono attenersi al comportamento rituale della purificazione. Il rito del matrimonio è considerato come qualcosa di sacro ed intimo, ed è per questo che vi partecipano solo i familiari degli sposi, i parenti più stretti ed i testimoni.
Le famiglie entrano da due porte separate. Sull’altare sono posate offerte di sake, frutta, sale e riso.
I momenti fondamentali sono :
-il kami :la benedizione della divinità, che il sacerdote esegue sollevando l’harai-gushi, un bastone alla cui estremità sono attaccate strisce di carta bianca e che rappresenta uno strumento di purificazione; inchinandosi all’altare il celebrante annuncia il matrimonio alle divinità e pronuncia preghiere e benedizioni.
il rito del sakazukigoto : la comunione della tazza di sakè, e serve per creare o rinforzare i legami sociali; gli sposi bevono a turno tre piccoli sorsi di sakè da tre tazze di differenti dimensioni.
Lo sposo recita una breve invocazione poi pronuncia il proprio nome, seguito dalla sposa. Gli sposi, tenendo in mano un ramo di pianta sempreverde, si inchinano due volte, battono due volte le mani e si inchinano nuovamente e offrono quindi i rami alla divinità per dimostrare la sincerità delle proprie intenzioni. Segue lo scambio degli anelli. Di solito questa parte della cerimonia è accompagnata da musica tradizionale (flauto e tamburi).
Il ricevimento si tiene subito dopo il rito nuziale. Durante la festa gli sposi si cambiano d’abito diverse volte, alternando così il kimono con l'abito da matrimonio all’occidentale.I neosposi accendono insieme una grande candela(gesto che poi ripeteranno ad ogni anniversario di nozze),dopodichè passano di tavolo in tavolo, accendendo una candela in ogni postazione, come segno di ringraziamento per gli ospiti che hanno partecipato al matrimonio. Dopo i discorsi e la distribuzione di fiori a parenti ed amici, è anche usanza piuttosto diffusa spruzzare d’acqua gli sposi che se ne vanno.
I mesi preferiti per il matrimonio sono quelli primaverili e autunnali, ma c’è un’altra cosa da tener presente nella scelta del giorno delle nozze: i giorni considerati fortunati nel calendario scintoista (quello in cui gli dei sono più predisposti a benedire l’unione).
Spesso per prenotare il matrimonio in un giorno fortunato di maggio o giugno ci sono liste d’attesa di più di un anno!!

TORNA ALLE TRADIZIONI
Ricerca il fornitore più vicino a te:
Regione:
Provincia:
Categoria fornitore
 
Visualizza tutti i prossimi sposi
Ricerca un argomento su
 
      Servizi      News      Link        Termini e condizioni d'uso
GUIDA LA SPOSA S.r.l. di Boiasu Lorena Mariana - via San Frontiniano N.2 , 12051 Alba (Cn) - Codice Fiscale: BSOLNM80P52Z129W - PARTITA IVA: 03324160047